TESTI

Categorie: Testi
Tag: Nessun tag
Commenti: Nessun Commento
Pubblicato il: dicembre 8, 2008
I testi de ilVignettificio - AFFRONTARE LA CRISI: OPZIONE ZERO PERCENTO DEI CONSENSI

“Cari concittadini, non c’è più trippa per gatti. D’ora in poi lavorerete gratis: aboliamo lo stipendio!”

AFFRONTARE LA CRISI: OPZIONE CENTO PERCENTO DEI CONSENSI

“Al fine di poter disporre un più razionale collocamento delle risorse monetarie che consenti di raggiungere l’obiettivo di un ammodernamento delle strutture produttive entro il limiti stabiliti dall’art.17, comma 17, della legge 1717/2017, recante i principi base per l’attuazione dell’armonizzazione del quadro industriale alle norme internazionali conseguenti la crisi dei mercati finanziari, si individua una sequenza organica di azioni strettamente correlate e interdipendenti secondo una logica unitaria, riferite alle seguenti macro aree:

1) Abrogazione dello stipendio;
2) Abolizione del salario;
3) Stralcio della remunerazione mensile.

La ridefinizione sospensiva della contribuzione pecunaria dei carichi orari correlati all’attività dei soggetti operanti in condizione di produzione lavorativa dipendente tiene conto, anche ai fini di una loro “essenzializzazione”, dei recenti interventi che hanno riguardato, da una parte, la contrattazione di una forte riduzione del carico fiscale, dall’altra, l’impianto di riforma del sistema delle tariffe dei beni di consumo primario, nonché delle recenti misure di riassetto del sistema di intervento dello stato sociale introdotte dalla legge 1313/2013 e dal decreto legge 1313/2017. In tale ottica l’introduzione di un apporto nullo dell’accredito salariare, contribuirà al progressivo affermarsi di iniziative atte a debellare ogni forma di tassazione e alla concomitante sospensione dell’aumento dei prezzi di contrattazione delle merci, pervenendo de facto ad una ulteriore razionalizzazione e semplificazione del sistema socio-economico attualmente vigente.”

pagina 1 di 1

Articoli recenti
Commenti recenti

    Benvenuto , oggi è giovedì, marzo 23, 2017