TESTI

Categorie: Testi
Tag: Nessun tag
Commenti: Nessun Commento
Pubblicato il: dicembre 23, 2013
I testi de ilVignettificio - Tempo fa fui invitato ad Arcore. Mi ricordo: c’ero io, Berlusconi, Scarlett Johansonn, Jessica Alba, Amanda Seyfried e Gina Lollobrigida. Eravamo tutti sul lettone di Putin. A bere coca-light naturalmente. E a discutere sul futuro della politica energetica del Kazakistan. Gli ho chiesto: “Silvio come fai a permetterti tutto questo?”. Mi ha detto: “Apri il portafoglio e dammi venti euro”. Glieli diedi. Se li prese. “Ecco ora posso permettermelo”. E io: “Ma sei un ladro!”. E lui: “Comunista, comunista, comunista”. La situazione stava degenerando. Temendo il peggio Amanda Seyfried si slacciò il reggiseno e cominciò ad allattarlo. Finalmente si calmò. Andò proprio così. Anche se ancora oggi non capisco come avessero fatto a liofilizzare la coca-light, e perché per tutti l’unico modo per assumerla era aspirandola dal naso.

[Log]

Categorie: [Log]
Tag: Nessun tag
Commenti: Nessun Commento
Pubblicato il: dicembre 20, 2013
I testi de ilVignettificio - Avevo attivato un servizio per far vivere anche ai barboni il clima delle feste. Piazzavo davanti ad uno di loro un tavolino da campeggio. Lo imbandivo con lenticchie e cotechino, panettone e spumante. Poi insieme ad alcuni amici ci mangiavamo tutto davanti a lui, ridendo e scherzando di gusto tra noi, mentre raccontavo ad alta voce quale anno magnifico sarebbe stato per me il prossimo anno. Alla fine smontavo tutto e me ne andavo via. Ma in tutta onestà posso dire che non ne valeva la pena. Sempre facce ostili. Mai una parola di ringraziamento. Pensate che l’ultimo addirittura, quando gli ho fatto gli auguri, mi ha pure mandato a fanculo.

TESTI

Categorie: Testi
Tag: Nessun tag
Commenti: Nessun Commento
Pubblicato il: dicembre 19, 2013

 
SORROW BLUES

SORROW BLUES Il dolore entra
in circolo dai piedi,
risucchiato verso l’alto
come liquido colorato
da un foglio di carta
assorbente.
Bussa alle vene
ma non chiede permesso,
satura il plasma,
impugna una falce
coscritta di ricordi
e spinge la speranza in esilio,
in attesa che si compia
il suo destino.

Accumulo fradicio
tristezza a cisterne,
sigillate con cura alla vista:
neanche una goccia
può trasudare:
soltanto chi è asciutto
è accolto in udienza.

pagina 1 di 1

Articoli recenti
Commenti recenti

    Benvenuto , oggi è sabato, luglio 22, 2017